Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

Approfondimento: Spiare il cellulare del partner è legale?

spiare-cellulare-whatsapp-messaggi

Approfondimento: Spiare il cellulare del partner è legale?

Nell’ambito delle presunte infedeltà coniugali e nelle investigazioni private, sono sempre più frequenti le richieste per intercettazioni di conversazioni whatsapp, email, sms, facebook etc. Esistono delle applicazioni che possono venire in aiuto, ma si tratta di procedure legali? Come è possibile leggere i messaggi altrui?

Spiare il cellulare del compagno/a

Con l’avvento degli smartphone le possibilità per intrattenere conversazioni private con i propri contatti sono diventate moltissime. In particolare WhatsApp, un servizio di messaggistica online/chat instantanea che permette alle persone di rimanere in contatto con colleghi e amici, è diventata un app utilizzatissima anche in Italia.

Il sospetto di tradimenti o flirt extraconiugali inizia a palesarsi quando il proprio partner utilizza in maniera molto frequente il telefono e tende a tenere nascoste le sue conversazioni. In questo caso il desiderio di scoprire il contenuto di queste e di “pizzicare” l’altro con le mani nel sacco diventa incontrollabile.

Ed è proprio in questi casi che la tecnologia può soddisfare queste curiosità morbose, rendendo accessibili anche le conversazioni private di WhatsApp (e non solo) attraverso diverse soluzioni. Esistono infatti delle applicazioni “spia” che permettono di ricevere una copia dei messaggi, anche in tempo reale, ma solo installando precedentemente l’applicativo sul telefono che si vuole controllare e collegando gli account o i numeri di telefono. In alternativa si può collegare l’account al servizio Whatsapp Web e controllare da browser le conversazioni che avvengono sullo smartphone.

La domanda che però è necessario porsi in questi casi è: sono procedure legali o è il caso di evitarle per non incappare in problemi successivamente?

spiare-cellulare-smartphone-tradimento

Spiare cellulare, Messenger, Whatsapp, cosa dice la legge?

Riguardo alla possibilità di intercettare le conversazioni private, la legge italiana si è pronunciata chiaramente, senza lasciare alcun dubbio.

Nel momento in cui uno dei due partner controlla dettagliatamente i contenuti delle conversazioni private dal telefono dell’altro si incappa in diversi reati. Il primo è il reato di furto dato che, seppur momentaneamente, si priva il proprio compagno di un oggetto di suo possesso. Inoltre, secondo quanto stabilito dall’Art. 615 bis del codice penale, il reato che si profila è quello di interferenza illecita nella vita privata di una persona, con l’aggravante dell’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico (la pena in questo caso può essere di reclusione fino a tre anni). Stesse sanzioni anche per chi decide di utilizzare login e password personali del partner per accedere a servizi mail, facebook, etc.

Le pene si inaspriscono per quanto riguarda l’utilizzo dei sopracitati programmi “spia” per ricevere copia dei messaggi e delle conversazioni private. In questo caso si può andare incontro a una pena di 4 anni di reclusione, secondo quanto stabilito nell’articolo 617 bis del codice, che parla dell’utilizzo di strumenti illeciti e vietati per spiare la vita privata di un’altra persona.

In conclusione, tutte le indagini “improvvisate” rischiano di sortire un effetto contrario e sono da evitarsi assolutamente. Il rischio è quello che, pur di scoprire i segreti del proprio partner, si incappi in problemi di natura legale ben più gravi.

spiare-cellulare-messenger-infedeltà

Come scoprire se il partner tradisce

Appurato che l’utilizzo di programmi spia o che l’accesso di nascosto agli account del partner costituisce una violazione anche grave della privacy altrui, il consiglio di affidarsi ad un investigatore privato autorizzato per arrivare alla verità è il più sensato, anche da un punto di vista legale. Un detective privato, dotato di regolare licenza per operare e svolgere le proprie mansioni, sarà il primo a diffidarvi dal procedere autonomamente e non vi prometterà di poter accedere alle conversazioni private del vostro partner in quanto consapevole di non operare nell’assoluta legalità.

Se l’agenzia investigativa a cui vi rivolgete per scoprire l’infedeltà del vostro partner, vi prometterà di farvi avere le conversazioni private whatsapp o altro, non sta operando in maniera legale e i rischi che si corrono sono quelli visti precedentemente.

L’investigatore privato cosa può fare?

I metodi operativi attuati da un detective professionista possono arrivare alla raccolta di prove concrete di eventuali tradimenti, assolutamente senza l’utilizzo di programmi spia e senza intercettazioni telefoniche. Pedinando la persona indagata, registrandone comportamenti anomali o immortalandolo durante incontri extra-coniugali, l’investigatore privato è assolutamente in grado di giungere alla verità, producendo inoltre delle prove (foto/video) che possono avere valenza in sede legale, al contrario dei risultati raggiunti in maniera autonoma e improvvisata.

Un detective deve attenersi al codice deontologico della propria professione, mantenendo le proprie attività all’interno dei limiti imposti dalla legge. Le richieste di intercettazione di conversazioni private rivolte ad agenzie investigative professionali verranno prontamente respinte.

Il team di investigatori privati di Top Secret Investigazioni e Sicurezza, da più di vent’anni assicurano servizi di indagine privata efficaci, nel totale rispetto della legalità, evitando complicazioni che potrebbero emergere e le conseguenti ripercussioni negative che si dovrebbero affrontare non rispettando le leggi.

COMPILA IL MODULO PER RICEVERE INFORMAZIONI

E-mail:*
Nome:*
Telefono:*
-
Provincia di residenza:*
Interessato a:
Messaggio:
Come ci ha conosciuto?:*
Privacy:*

Il nostro sito utilizza i cookie per darti un miglior servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi