Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

Il bilancio di Top Secret alla Biennale di Venezia

Il bilancio di Top Secret alla Biennale di Venezia

L’agenzia ferrarese ha garantito scorta a vip e sicurezza della manifestazione

La 72esima edizione della Mostra del Cinema si è appena conclusa ed è tempo di bilanci anche nel Ferrarese. A garantire il controllo accessi, la sicurezza della location e la scorta agli ospiti vip della Biennale di Venezia, ci ha pensato infatti l’azienda ferrarese Top Secret. L’agenzia, da oltre vent’anni leader a livello nazionale nel ramo delle investigazioni e sicurezza, ha schierato circa 40 addetti ai servizi di controllo che hanno vigilato ai varchi d’ingresso e all’accesso dei veicoli nell’area della Mostra del Cinema, hanno controllato le sale delle proiezioni e l’accesso del pubblico e hanno garantito anche la sicurezza delle delegazioni e degli ospiti.

“È stata una esperienza faticosa ma molto motivante”, commenta Matteo Mazzoni, presidente di Top Secret Investigazioni e Sicurezza, che insieme al suo staff altamente qualificato ha lavorato senza sosta fin dall’inaugurazione del festival vigilando sulla sicurezza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Ministro ferrarese Dario Franceschini. Nei 12 giorni successivi, gli operatori hanno scortato sul red carpet attori di fama internazionale quali Johnny Depp, al centro di una polemica per il suo aumento di peso, la sua bellissima moglie Amber Heard accanto a Eddie Redmayne, Alicia Vikander e Matthias Schoenaerts per la presentazione del film “The Danish Girl”, tra i favoriti per il Leone d’Oro, aggiudicato invece a “Desde allá” di Lorenzo Vigas.

Doppio lavoro per ‘tenere a bada’ i numerosissimi fan e fotografi, quando a sfilare sul tappeto rosso più famoso d’Italia è Kristen Stewart, la “Bella” di

Twilight che insieme a Nicholas Hoult è la protagonista di “Equals”. Un trionfo di autografi e flash anche per l’arrivo di Vasco che ha costretto gli addetti alla sicurezza a fare i salti mortali per contenere il bagno di folla. “Gli uomini di Top Secret hanno lavorato con una professionalità unica, che raramente ho sperimentato in 25 anni di questo lavoro – dichiara il presidente Mazzoni. – Non hanno mai abbassato la guardia mantenendo un livello di attenzione altissimo nonostante la fatica e le difficoltà fisiologiche di una manifestazione così importante. Un grazie di cuore per questo encomiabile servizio che premia l’impegno quotidiano e la professionalità di tutti i nostri operatori e di tutto il nostro staff” conclude il presidente di Top Secret elogiando i suoi ragazzi come gli ‘eroi’ del cinema dietro le quinte.