Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

L’incendio del Castello accende il 2017

L’incendio del Castello accende il 2017

Il Capodanno ferrarese tra musica e giochi di luce. Brindisi in piazza sotto zero con il tradizionale show piromusicale

Nonostante la colonnina di mercurio abbia toccato i 3 gradi sotto lo zero, in tantissimi questa notte sono scesi lungo le strade e hanno invaso le vie intorno al Castello estense per festeggiare l’inizio del 2017 con il tradizionale show pirotecnico. La rigida temperatura non ha spaventato ferraresi e turisti richiamati dall’ormai famoso incendio del Castello, il gran finale degli eventi di Natale e Capodanno che hanno portato anche quest’anno la nostra città sul podio della classifica di Trivago delle dieci mete più importanti d’Italia.

Già verso le 23.30 la folla cominciava a riempire corso Martiri della Libertà, viale Cavour, Largo Castello, mentre piazza della Repubblica e piazza Castello erano già gremite da chi assisteva allo show organizzato per il secondo anno consecutivo, insieme all’incendio, da Made Eventi e Delphi International. Sul palco si sono avvicendati il gruppo delle “Voci Sole”, le soliste Katrin, Rosella e Chiara e il Trio Kosmic Floor, con la giovane Silvia Zaniboni, chitarrista di Bobby Solo. A condurre la serata Laura Sottili e Nicola Franceschini di Telestense.

Allo scoccare della mezzanotte però, tutti con il naso all’insù per assistere all’assoluto protagonista dei festeggiamenti di piazza dell’ultima notte dell’anno: l’emozionante spettacolo pirotecnico che ha incendiato il gioiello architettonico estense. Un’esplosione di luce ha avvolto e fatto brillare il Castello Estense, cascate e vortici di luce colorata hanno illuminato fossato, torri e balconate. Un incantesimo curato da Giuliano Sardella (Parente Fireworks) e durato come da tradizione circa venti minuti, incominciato con “The wall” dei Pink Floyd, per spaziare poi dalla lirica della “Tosca” di Puccini alle colonne sonore di Ennio Morricone, fino a “One day I’ll fly away” e “The sound of silence”.

Una festa senza imprevisti e incidenti, grazie alle misure di sicurezza allestite nelle piazze e nelle vie attigue al Castello. Anche quest’anno, per evitare ogni trasgressione dei divieti di portare in piazza contenitori in vetro e metallo, le forze dell’ordine hanno presidiato i dieci varchi di sicurezza con metal detector, impegnando circa 100 uomini della varie forze di polizia, ai quali si sono aggiunti altri 100 uomini tra personale di polizia privata (Top Secret), Protezione Civile e volontari, infine 30 addetti al pronto soccorso e 16 vigili del fuoco.

Dopo l’incendio, i più temerari hanno continuato a sfidare il freddo brindando e ballando in piazza Castello e lungo le vie del Centro per tutta la notte sui classici anni Ottanta mixati dal dj Roberto Stoppa.

Il nostro sito utilizza i cookie per darti un miglior servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi