Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

L’Inno Svelato, Ferrara 9 Aprile 2019

L’Inno Svelato, Ferrara 9 Aprile 2019

L’Inno Svelato, iniziativa che si terrà il 9 aprile presso la Sala Estense alle ore 10.30, con la presenza del Comm. Prof. Michele D’Andrea, storico e curatore dei simboli istituzionali con L’Inno Svelato – Chiacchierata briosa su “Il Canto degli Italiani”. Top Secret sarà presente in veste di sponsor della manifestazione.

L’INNO SVELATO
Chiacchierata briosa su «Il Canto degli Italiani» di Michele D’Andrea.
L’inno svelato è una passeggiata a ritroso nel tempo, con il passo dell’ironia e del disincanto, tra le pieghe della storia ufficiale. Al centro della narrazione il nostro inno, attorno al quale ruotano le curiosità e gli aneddoti che ne hanno accompagnato la nascita, il successo, il significato, l’attuale percezione. Non mancano i richiami ad altri celebri canti dell’indipendenza italiana e i confronti con gli inni degli altri Paesi, ricchi di retroscena tanto gustosi quanto sconosciuti. «Chiacchierata briosa» è il sottotitolo dell’incontro. Ed è proprio attraverso la leggerezza e la musica che si riusciranno a comprendere, da una prospettiva diversa e originale, alcuni aspetti emblematici del nostro Risorgimento. L’evento si svolgerà presso la sala Estense del Municipio di Ferrara e vedrà gli interventi delle seguenti personalità:
  • Cav. Stefano ORLANDINI (Presidente Ancri Ferrara)
  • Avv. Tiziano Tagliani (Sindaco di Ferrara)
  • Cav. Dr.ssa Anna Maria QUARZI (Presidente Istituto Storia Contemporanea Ferrara)
  • Dr.ssa Simonetta SALIERA (Presidente Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna)
  • Cav. Tommaso BOVE (Presidente Nazionale Ancri)
  • Uff. Dr. Michele CAMPANARO (Prefetto di Ferrara)
 
BIOGRAFIA DI MICHELE D’ANDREA
Ha lavorato fino al dicembre 2012 nei ruoli della dirigenza della Presidenza della Repubblica, raggiungendo la qualifica di Consigliere e maturando una vasta esperienza nel settore della comunicazione istituzionale (incarichi nei settori del cerimoniale, della stampa, della messaggistica). Storico, araldista, cultore della materia onorifica e cerimoniale, studioso della musica risorgimentale, ha al suo attivo una vasta produzione di natura scientifica e divulgativa. Fra le realizzazioni araldiche si ricordano lo stendardo presidenziale, gli stemmi dell’Arma dei Carabinieri, dell’AISI, dell’AISE, le bandiere colonnelle del Reggimento Corazzieri e del Battaglione San Marco. Recentemente, ha curato la revisione degli stemmi della Marina Militare e dell’Esercito. In campo onorifico, ha fatto parte di numerose commissioni presso la Presidenza del Consiglio e altri Ministeri, pubblicando, nel 2005, Vestire gli onori, oggi testo di riferimento per l’uso delle insegne nella penisola italiana. Nell’ambito della comunicazione istituzionale legata alla valorizzazione dei simboli della Repubblica, avviata al tempo del settennato Ciampi, ha tenuto un centinaio di conferenze e interventi sui temi legati alla vicenda storica e musicale dell’inno nazionale. Ha partecipato alla diretta RAI di Nabucco, il 17 marzo 2011, in qualità di commentatore in studio, nonché ad altre trasmissioni televisive. È consulente di enti militari e di corpi armati dello Stato in materia araldica e onorifica. È iscritto all’Albo dei docenti della Scuola superiore dell’Amministrazione dell’Interno per la materia cerimoniale e tiene corsi di cerimoniale pubblico e aziendale presso università, pubbliche amministrazioni e imprese. Fra le pubblicazioni più recenti, le voci «Mameli» e «Novaro» in Alfabeto italiano, fatti e persone di una storia al presente, a cura di Giuliano Amato (2011). È in uscita, per i tipi di Feltrinelli-Gribaudo, il volume Galateo della corrispondenza. Strumenti, stili e formule di scrittura pubblica e privata. (da prefettura.it)

Il nostro sito utilizza i cookie per darti un miglior servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi