Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

Sopralluogo nella location, prima dell’evento. Sicurezza Magazine intervista Matteo Mazzoni

Sopralluogo nella location, prima dell’evento. Sicurezza Magazine intervista Matteo Mazzoni

E’ disponibile nel nuovo numero di Sicurezza Magazine l’intervista rilasciata dal Presidente di Top Secret Matteo Mazzoni sul tema della security per locali ed eventi pubblici.Sicurezza Magazine, pubblicazione mensile di riferimento per i professionisti dell’antintrusione, dell’anticrimine e della videosorveglianza, ha raggiunto il Presidente Mazzoni per una breve intervista a seguito dei fatti di Corinaldo, dove persero la vita sei persone e oltre un centinaio rimasero ferite nella calca, presso la discoteca Lanterna Azzurra in occasione di un concerto di Sfera Ebbasta.

sicurezza-eventi-corinaldo-intervista

 

Trascrizione dell’intervista:

Quando un evento di entertainment può essere considerato effettivamente sicuro?

M.M.: La messa in sicurezza di un locale o di un evento di entertainment inizia ben prima del suo svolgimento. Vengono infatti effettuati sopralluoghi approfonditi e viene stilato un piano basato sulla conformazione della location. Si certifica inoltre l’effettiva capienza della location, dato fondamentale per capire quanti operatori impiegare e come allestire transenne, uscite di emergenza e altre misure di sicurezza.

Quali norme e leggi regolano questo ambito? 

M.M.: La normativa principale che regola l’ambito della sicurezza per gli eventi è la Circolare del capo della Polizia Franco Gabrielli. Essa fornisce regole precise per la gestione degli eventi che prevedono un forte afflusso di pubblico e fa una distinzione tra safety e security, distinguendo i compiti che spettano alle forze di polizia e quelli spettanti ad amministrazioni o organizzatori. In aggiunta, l’impiego di operatori di sicurezza, segue le disposizioni date dal Decreto Maroni del 06/10/2009. Tutti gli addetti ai servizi di controllo, per poter svolgere la professione, devono superare un corso di 90 ore, dove vengono impartite tutte le ultime disposizioni a livello di sicurezza per eventi.

Quali sono i compiti dell’operatore della sicurezza durante un evento di entertainment? In che modo e quali tecnologie supportano il suo lavoro? 

M.M.:  Il Decreto Maroni del 6 ottobre 2009 riassume in tre fasi i compiti di un Operatore Addetto ai Servizi di Controllo:

  • controlli preliminari
  • controlli all’accesso del pubblico
  • controlli all’interno del locale

Gli strumenti tecnologici a disposizione degli operatori sono di importanza primaria: il contapersone, ad esempio, scongiura il sovraffollamento dei locali e aiuta nella gestione dei flussi di pubblico. Un altro strumento fondamentale per un Operatore ASC è il metal detector che può rilevare molto rapidamente la presenza di oggetti metallici, coltelli o armi da fuoco. Durante un evento inoltre, gli operatori sono tutti dotati di radio rice-trasmittenti con auricolare ad aria e sono in costante collegamento tra di loro e con il responsabile del servizio.

 

Il nostro sito utilizza i cookie per darti un miglior servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi