Orari Uffici Lun - Ven 09.00/13.00 15.00/19.00
CENTRALINO +39 0532 292411
test

Spaccata alla Coperion, I ladri costretti alla fuga dall’arrivo della Top Secret Vigilanza

sicurezza-vigilanza-ferrara

Spaccata alla Coperion, I ladri costretti alla fuga dall’arrivo della Top Secret Vigilanza

Hanno spaccato uno dei piloni della recinzione di cemento, sono entrati all’interno dell’azienda ma non hanno fatto in tempo a raggiungere i magazzini, perchè l’allarme ha richiamato sul posto in pochi minuti un mezzo della vigilanza Top Secret e i ladri sono stati costretti ad allontanarsi.

Ancora malviventi in azione nella zona della piccola media industria.

I ladri hanno preso di mira l’azienda Coperion di via Erasmo da Rotterdam, specializzata in macchine e attrezzature per stampaggio e lavorazione di materie plastiche, già in precedenza oggetto di un tentativo di furto.

Ladri “disturbati”.

La banda ha tentato il colpo nella notte tra venerdì e sabato, attorno all’una, ma la sua azione è stata interrotta dalle guardie della Top Secret, alla cui centrale operativa è collegato il sistema di allarme dell’azienda, e che dispone di un servizio deidcato per la zona della piccola media industria, esposta ai furti perchè del tutto disabitata nelle ore notturne.
L’intervento dei vigilanti ha impedito ai ladri di entrare nei magazzini e di portare via prodotti e attrezzature, e da una prima stima sembrerebbe che i malviventi siano rimasti del tutto a mani vuote. Sul posto, per un sopralluogo e per avviare le prime indagini, è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri di Ferrara a cui la Top Secret è stata in grado di riferire il numero dei componenti della banda, grazie a un sistema di sensori con telecamera integrata in dotazione.

La sera prima inoltre, sempre nell’area della piccola media industra in zona Diamantina, la Top Secret ha rilevato due furgoni con targa bulgara, subito segnalati alla questura. Sono in corso accertamenti per verificare se ci possa essere qualche collegamento con il furto, ovvero se possano essere i mezzi utilizzati dalla banda per compiere i sopralluoghi preparatori al colpo, e poi abbandonati perchè sospetti, e molto probabilmente rubati.

Il nostro sito utilizza i cookie per darti un miglior servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi